lunedì 4 luglio 2011

Considerazioni (dis)umane

Che il mondo fosse pieno di persone "poco serie" non è certo una novità e tutti lo sanno. Ogni volta, tuttavia, il rischio di stare male è sempre in agguato. A tal proposito:


(Versione casta) "Certe persone, in determinati momenti della loro vita, non riconoscono gli altri come essere umani. Magari non per pura cattiveria, ma per problemi più seri nel relazionarsi. Capita così che trattino altre persone come un semplice indumento; da indossare fino quando si vuole, per poi gettarlo nella cesta dei panni sporchi come se tutto fosse normale".


(Versione crudele) "Alcune persone manipolano e sfruttano gli altri, comportandosi esattamente come si tratta un preservativo usato: quando non serve più, se ne liberano facilmente, gettandolo nel cesso".

Il coraggio

Virtù di pochi, dei più forti.
Virtù che a tutti serve.
Virtù da ricercare, percepire, coltivare.
Virtù sfuggente.


Virtù che nemmeno realizzi di averla, che già la senti svenire.