lunedì 22 agosto 2011

Choisir

La cosa più bella del mondo? Attenti, non fatevi prendere dalla fretta nel rispondere. Dalla solita ansia da prestazione. Dalla presunzione di conoscere tutto e subito.
Viene certo naturale pensare all’amicizia, all’amore, alla famiglia, ai figli, alla vita… Chi sono io per dire che queste cose non sono belle?! Non lo posso e non lo voglio dire. Io non sono nessuno, o meglio sono solo me stesso. E penso che la cosa che veramente si meriti in tutto e per tutto di essere definita come BELLA sia la facoltà di decidere.
Decidere che strada prendere in mezzo a due, in mezzo a decine…o in mezzo a migliaia. Prendere una posizione, sbilanciarsi. Correre in una direzione piuttosto che in un’altra. Ma correre un rischio.
Arrivare al traguardo, raggiungere la meta. Ma anche perdersi, senza rendersene conto. Smarrirsi in strade già battute infinite volte o sentieri del tutto sconosciuto. Oppure realizzare di essersi smarriti, ma continuare imperterriti a correre in una precisa direzione; fino al punto in cui ti fermi. Decidi di fermarti o altri lo decidono per te. Ma in ogni caso, tu puoi SEMPRE decidere di rialzarti. Puoi decidere nuovamente da che parte andare.
It’s up to us.

Ma la cosa più difficile sta nel prendersi i giusti tempi nel decidere. Attendere di conoscere cosa noi stessi vogliamo fare. Prendere una scelta piuttosto che un’altra necessita di un unico requisito: conoscere noi stessi, almeno in quella situazione. Se non siamo chiari con noi stessi, non lo potremo essere nelle nostre scelte. E non lo saremo mai con gli altri.

Nessun commento:

Posta un commento

Non è necessario essere registrati per lasciare commenti! Basta selezionare Nome/URL e scrivere il proprio nome.